19° Edizione – 2017

Roma, Salone Margherita, 17 dicembre 2017

La diciannovesima edizione del premio internazionale Cinearti “La Chioma di Berenice” si svolge per il terzo anno consecutivo presso il Salone Margherita di Roma, culla della Belle Epoque e dell’avanspettacolo italiano. La serata di gala, organizzata in collaborazione con la compagnia del Bagaglino, viene condotta da Morgana Giovannetti, accompagnata da intermezzi musicali interpretati da Manuela Villa.

Nell’edizione 2017 la giuria del premio assegna quattro riconoscimenti annuali (tre per la categoria cinema e due per la categoria fiction), due premi speciali ed un riconoscimento alla carriera. Nella diciannovesima edizione la giuria non ha assegnato i riconoscimenti per la migliore acconciatura e per il miglior trucco cinematografico, nè i premi per i migliori costumi, la migliore scenografia e per la miglior colonna sonora per la categoria fiction.

La pellicola “I’m Infinita come lo spazio” di A. R. Ciccone (pellicola distribuita in sala per la visione in 3D) si aggiudica il riconoscimento per i migliori costumi realizzati da Andrea Sorrentino. Il film “In guerra per amore” di P. Diliberto (in arte Pif) riceve il premio per la migliore scenografia disegnata da Marcello Di Carlo.Il film musicale“Ammore e malavita” dei Manetti Bross riceve il riconoscimento per la migliore colonna sonora composta dalla coppia Pivio ed Aldo De Scalzi.

Nella sezione fiction, il film per la televisione “In arte Nino” di L. Manfredi dedicato agli esordi e alla carriera giovanile dell’attore Nino Manfredi si aggiudica le statuette per la migliore acconciatura realizzata da Alessio Pompei e per il miglior trucco elaborato da Giuseppe Desiato.

Su proposta degli organizzatori del premio, nell’edizione 2017 viene assegnato lo speciale riconoscimento “CNA Donna” all’attrice Lunetta Savino per il talento e la passione dimostrati nelle proprie interpretazioni cinematografiche, volte a rappresentare il complesso universo femminile, fatto di normalità, coraggio, impegno ed ironia.

Il secondo riconoscimento speciale viene assegnato al cantautore, conduttore, autore e regista Renzo Arbore,per la straordinaria capacità di aver attraversato con la propria musica ed il proprio intrattenimento televisivo tutte le generazioni di spettatori dagli anni Sessanta ad oggi.

Il premio alla carriera 2017 viene infine assegnato all’autore, drammaturgo e regista Pier Francesco Pingitore per il lavoro svolto con la compagnia del Bagaglino in oltre cinquant’anni di attività, una storia descritta dallo stesso Pingitore nel suo libro “Memorie del Bagaglino: diario intimo di un cabaret”.

Anche nell’edizione 2017, la cerimonia di premiazione ha visto la partecipazione delle allieve del corso di “fashion design” dell’accademia di Belle Arti di Roma, diretto da Graziella Pera, presidente del premio “La Chioma di Berenice”. La serata di gala è stata inoltre un’occasione per presentare al pubblico la petizione a favore della conservazione  del Salone Margherita di Roma come luogo di intrattenimento, costume e spettacolo.

 


I premiati di questa edizione

Premi Cinema

  • Migliori costumi cinematografici Andrea Sorrentino (per I’m Infinita come lo spazio di Anne Riitta Ciccone)
  • Migliore scenografia cinematografica Marcello Di Carlo (per In guerre per amore di Pif)
  • Migliore colonna sonora cinematografica Pivio, Aldo De Scalzi (per Ammore e malavita dei Manetti Bross)

Premi Fiction

  • Migliori acconciature per la fiction Alessio Pompei (per In arte Nino di Luca Manfredi)
  • Miglior trucco per la fiction Giuseppe Desiato (per In arte Nino di Luca Manfredi)

Premi alla Carriera

  • Pierfrancesco Pingitore (regista)
  • Renzo Arbore (conduttore televisivo, musicista, autore)

Premi Speciali

  • Lunetta Savino (attrice)
Top