18° Edizione – 2016

Roma, Salone Margherita, 24 ottobre 2016

La diciottesima edizione del premio internazionale Cinearti “La Chioma di Berenice” si svolge a Roma nel mese di ottobre, al termine della Festa del cinema di Roma e riconferma il sodalizio con il Salone Margherita, location dell’evento già nelle edizioni 2015 e 2006. Confermata anche la conduzione della serata di gala, affidata per il secondo anno consecutivo a Giancarlo Magalli.

 Nell’edizione 2016 la giuria tecnica del premio, presieduta dalla regista e sceneggiatrice Lina Wertmüllerha invitato al voto gli oltre 130 vincitori delle diciassette passate edizioni, che hanno elaborato dieci cinquine di nomination annuali, rispettivamente cinque nomination per la categoria cinema e cinque per la categoria fiction: migliore acconciatura, miglior trucco, migliori costumi, migliore scenografia e miglior colonna sonora. Su proposta del presidente della giuria sono stati inoltre assegnati due premi speciali ed un riconoscimento alla carriera.

Nella categoria cinema, la pellicola “Zoolander 2” di B. Stiller si aggiudica il riconoscimento per la migliore acconciatura realizzata da Marco Perna ed Aldo Signoretti (già cinque volte vincitore de “La Chioma di Berenice” tra il 2002 ed il 2015) e per il miglior trucco curato da Maurizio Silvi (già due volte vincitore del premio annuale nel 2002 per “Moulin Rouge!” e nel 2013 per “Il grande Gatsby”, film entrambi diretti da B. Luhrmann). La costumista Mary Montalto si aggiudica il riconoscimento annuale per il film “Lo chiamavano Jeeg robot” di G. Mainetti. Il premio per la migliore scenografia viene invece assegnato a Paki Meduri per il film “Suburra” di S. Sollima. Il riconoscimento per la migliore colonna sonora viene infine assegnatoal musicista Sandro Di Stefano per “Fantasticherie di un passeggiatore solitario” di P. Gaudio.

Per la categoria fiction, la produzione “Luisa Spagnoli” di L. Gasparini riceve due riconoscimenti: per la migliore acconciatura realizzata da Alberta Giuliani (già premio “La Chioma di Berenice” nel 2009 per “Vincere” di M. Bellocchio) e per il miglior trucco curato da Laura Borzelli. Il riconoscimento per i migliori costumi viene invece assegnato a Chiara Ferrantini per la serie televisiva “Il paradiso delle signore” di M. Vullo. La serie “Gomorra” di S. Sollima si aggiudica per il secondo anno consecutivo il riconoscimento per la migliore scenografia realizzata da Paki Meduri: per la prima volta nella storia del premio il medesimo professionista si aggiudica contemporaneamente nella stessa edizione due distinti riconoscimenti per due diverse categorie di premiazione (per la miglior scenografia sia nella categoria cinema che nella categoria fiction). Infine il premio per la migliore colonna sonora viene conferito al compositore Savio Riccardi per la serie “L’onore e il rispetto, quarta stagione”.

Su iniziativa del presidente della giuria vengono assegnati due premi speciali: all’attore e regista Edoardo Leo (premio speciale del presidente della giuria) e al laboratorio artigiano Scenarredo (premio “Azienda Storica CNA”). Su iniziativa della giuria viene infine conferito un riconoscimento alla carriera all’artista e scenografo Enrico Job.


I premiati di questa edizione

Premi Cinema

  • Migliori acconciature cinematografiche Aldo Signoretti, Marco Perna (per Zoolander 2 di Ben Stiller)
  • Miglior trucco cinematografico Maurizio Silvi (per Zoolander 2 di Ben Stiller)
  • Migliori costumi cinematografici Mary Montalto (per Lo chiamavano Jeeg robot di Gabriele Mainetti)
  • Migliore scenografia cinematografica Paki Meduri (per Suburra di Stefano Sollima)
  • Migliore colonna sonora cinematografica Sandro Di Stefano (per Fantasticherie di un passeggiatore solitario di Paolo Gaudio)

Premi Fiction

  • Migliori acconciature per la fiction Alberta Giuliani (per Luisa Spagnoli di Lodovico Gasparini)
  • Miglior trucco per la fiction Laura Borzelli (per Luisa Spagnoli di Lodovico Gasparini)
  • Migliori costumi per la fiction Chiara Ferrantini (per Il paradiso delle signore di Monica Vullo)
  • Miglior scenografia per la fiction Paki Meduri (per Gomorra 2, la serie di Stefano Sollima)
  • Miglior colonna sonora per la fiction Savio Riccardi (per L’onore e il rispetto, quarta stagione)
Premi alla Carriera
  • Enrico Job (scenografo)

Premi Speciali

  • Edoardo Leo (attore)
  • Scenarredo (laboratorio artigiano)
Top