17° Edizione

LA DICIASSETTESIMA EDIZIONE
Roma, Salone Margherita, 18 ottobre 2015

La diciassettesima edizione del premio internazionale Cinearti “La Chioma di Berenice” si svolge a Roma durante le giornate del decimo Festival internazionale del Film di Roma presso lo storico Salone Margherita,  culla della Belle Epoque e dell’avanspettacolo italiano e già location del premio nel 2006. La conduzione della serata di gala viene affidata per la terza volta a Giancarlo Magalli, già mattatore delle passate edizioni 2007 e 2008.

 Per l’edizione 2015, la giuria del premio, presieduta da Ugo Gregoretti,assegna, sulla base delle nomination ricevute dagli oltre cento vincitori delle precedenti edizioni, dieci riconoscimenti annuali, cinque per la categoria cinema e cinque per la categoria fiction: migliore acconciatura, miglior trucco, migliori costumi, migliore scenografia e miglior Colonna Sonora. Su proposta del presidente della giuria vengono inoltre assegnati un premio speciale (premio speciale del presidente) e due riconoscimenti alla carriera conferiti a professionisti distinti per l’alta professionalità.

Nella categoria cinema, il film “Il racconto dei racconti” di M. Garrone riceve ben quattro riconoscimenti su cinque disponibili: per la migliore acconciatura realizzata da Francesco Pegoretti (premio “La Chioma di Berenice” 2014), per il miglior trucco realizzato da Gino Tamagnini (premio “La Chioma di Berenice” 2006) e Diego Prestopino, per i migliori costumi di Massimo Cantini Parrini e per la migliore scenografia di Dimitri Capuani ed Alessia Anfuso. Il premio per la migliore colonna sonora viene invece assegnato a Gabriele Roberto per il film “La prima volta di mia figlia” di R. Rossi.

Per la categoria fiction, la produzione “I Borgia” (terza stagione) di T. Fontana riceve due riconoscimenti: per la migliore acconciatura realizzata dalla coppia Aldo Signoretti (premio “La Chioma di Berenice” nel 2002, 2007, 2008e premio alla carriera nel 2005) Ferdinando Merolla (premio “La Chioma di Berenice” 2012) e per i migliori costumi realizzati da Sergio Ballo (premio “La Chioma di Berenice” nel 2007 e nel 2009). A Elisabetta Emidi va il riconoscimento per il miglior trucco per la fiction “Romeo e Giulietta” di R. Donna. La serie “Gomorra” di S. Sollima si aggiudica il riconoscimento per la migliore scenografia realizzata da Paki Meduri, mentre la fiction “I segreti di Borgo Larici” riceve il premio per la migliore colonna sonora composta da Stefano Caprioli.

Su iniziativa del presidente della giuria vengono assegnati due riconoscimenti speciali: al giornalista, autore e conduttore Gigi Marzullo, per i dieci anni della trasmissione RAI “Cinematografo” e al regista Riccardo Donnaper la grande versatilità professionale dimostrata in oltre vent’anni di carriera.

Infine la giuria assegna un premio speciale alla carriera a Pino Donaggio, autore di canzoni di successo internazionale e compositore di Colonne sonore per il cinema italiano ed internazionale.

Durante la serata di gala è stata inoltre presentata l’edizione 2015 del progetto “Ciacnet”, promosso da CNA ed I.C.E. (Istituto per il Commercio Estero), volto alla promozione delle imprese italiane d’eccellenze appartenenti al settore dell’industria cinematografica.

Top